esordire

DAL 28 LUGLIO AL 6 AGOSTO 2020

Esordire è l’ambizione di ogni aspirante scrittore. Ascoltare le esperienze e le storie di chi ci è riuscito è una mappa per orientarsi tra le strade possibili in modo da trovare finalmente la propria. Abbiamo chiesto a quattro dei migliori esordienti di quest’anno di raccontare com’è nato il loro esordio, i percorsi che hanno seguito e le difficoltà che hanno incontrato.

Acquista corso 100€
Richiedi informazioni

Programma degli incontri:

1 / Jonathan Bazzi, Febbre | Martedì 28 luglio, dalle 18:30 alle 20:00

2 / Livia Franchini, Gusci | Giovedì 30 luglio, dalle 18:30 alle 20:00

3 / Elvis Malaj, Il mare è rotondo | Martedì 4 agosto, dalle 18:30 alle 20:00

4 / Anna Siccardi, La parola magica | Giovedì 6 agosto, dalle 18:30 alle 20:00

Gli scrittori:

Jonathan Bazzi (1985) nasce e cresce tra le case popolari di Rozzano, paese all’estrema periferia sud di Milano. Lascia la scuola a causa della balbuzie, studia per fare il parrucchiere, poi torna al liceo, si laurea in Filosofia con una tesi sulla Teologia simbolica in Edith Stein. Si mantiene per anni insegnando yoga, e intanto – dal 2012 – inizia a scrivere sui social: racconti, pensieri, scene tratte dalla vita quotidiana. Iniziano a leggerlo sempre più persone, e arrivano anche i caporedattori, gli editori. Il suo sogno di mantenersi scrivendo diventa realtà: "Swide", "Gay.it", "The Vision", "Freeda", i temi dell’identità e dell’autorappresentazione stanno al centro dei suoi interessi. Poi, nel 2016, gli viene la febbre, scopre di essere sieropositivo. Dopo sei mesi di blackout, riprende a scrivere. La produzione usa e getta della rete gli sta stretta: inizia a progettare Febbre, il suo romanzo d’esordio, che esce a maggio del 2019, con Fandango Libri, e sarà Libro dell’Anno di Fahrenheit-Radio 3, Premio Bagutta Opera Prima, e finalista al Premio Strega.

Elvis Malaj, nato a Malësi e Madhe (Albania) nel 1990. A quindici anni si è trasferito ad Alessandria con la famiglia. Oggi vive e lavora a Belluno. Nel 2017 ha pubblicato la raccolta di racconti Dal tuo terrazzo si vede casa mia (Racconti Edizioni) e di recente è uscito il suo primo romanzo Il mare è rotondo (Rizzoli). La sua gavetta come scrittore parte dal concorso letterario 8x8, dove partecipa con il racconto Mrika in una delle serate finali. Pubblica il suo primo racconto (L'incidente) nella rassegna stampa di Oblique, giugno 2015. E nel 2016 esce il racconto Il televisore per la rivista "Effe", che è la prima pubblicazione su carta.

Livia Franchini è nata a Pisa nel 1987 e vive a Londra dal 2007. È l’autrice di una raccolta di poesie, Our Available Magic (Makina Books), e di un romanzo, Shelf Life, pubblicato in lingua inglese da Doubleday (Penguin Random House) nel 2019, per i cui tipi è in lavorazione un secondo libro. Il suo primo romanzo, Gusci, è appena uscito anche in lingua italiana per Libri Mondadori, in una traduzione di Veronica Raimo. Ha conseguito un master in Scrittura creativa a Royal Holloway e sta completando un PhD su femminismo e forma sperimentale al Goldsmiths College, dove coordina il prestigioso Goldsmiths Prize. Appassionata di culture DIY, si è occupata per lungo tempo di eventi letterari indipendenti, tra cui FILL – Festival of Italian Literature in London, di cui è uno dei membri fondatori. È cliente dell’agenzia britannica United Agents, che si prende cura della sua pubblicazione in prosa nel Regno Unito e nel mondo. Insegna Scrittura creativa e Traduzione all’università.

Anna Siccardi, laureata in Filosofia e diplomata in Drammaturgia alla Scuola civica Paolo Grassi, ha scritto racconti brevi e sceneggiature per cortometraggi. Scopre la Scuola Belleville nel 2016 e ne frequenta i corsi serali fino al 2018. Vincitrice della prima edizione della Venticinquesima Ora (2016) e finalista della seconda, ha un profilo sulla piattaforma TYPEE dove si possono trovare suoi racconti e poesie. Proprio da uno di questi racconti - La membrana - inizia a profilarsi il progetto del suo esordio, La parola magica, cresciuto grazie a un primo editing di Giacomo Papi e uscito per NNEditore nel 2020. In Belleville prende forma anche la bozza di un secondo testo, oggetto di un corso di Editing tenuto da Laura Cerutti. Ancora senza titolo, vedrà la pubblicazione con lo stesso editore nel 2021. Anna vive e lotta insieme a noi a Milano.

Acquista corso
Richiedi informazioni